Svenimento in diretta tv a «Quinta Colonna»




Un malore in diretta alla trasmissione di Rete4 “Quinta Colonna”. Il comandante dei Vigili di Nola Luigi Maiello ospite della trasmissione si è sentito male durante una telefonata che è arrivata in studio da parte del comandante dei Vigili di Avellino Michele Arvonio che lo accusava: si parlava dei cosiddetti “furbetti del cartellino”.



Leggi di più...

Si masturba in strada e lancia lo sperma addosso alle vittime

Si masturbava dinanzi ai bambini, alle adolescenti, in strada e dinanzi a diverse donne. In molti casi l’uomo di 37 anni, aveva poi raccolto lo sperma con una siringa e poi, incredibilmente, lo aveva spruzzato addosso alle ignari vittime. Dopo diverse denunce i carabinieri della stazione di Varcaturo, guidati dal maresciallo Procolo Petrungaro e coordinati dal capitano Antonio De Lise della Compagnia di Giugliano, lo hanno arrestato a seguito di ordinanza della procura di Napoli nord.

Due i reati configurati: atti osceni in luogo pubblico e lancio pericoloso di cose. In manette è finito I.F. 37 anni. L’uomo, così come raccontano i testimoni, è stato trovato a masturbarsi dinanzi ad una scuola paritaria, ad una scuola media e addirittura dinanzi ad una chiesa in piena sfida alle istituzioni ecclesiastiche. Diversi i racconti che hanno riempito le pagine dell’ordinanza di arresto. Ora l’uomo dovrà affrontare un processo .

Leggi di più...

7 Kili di marijuana sequestrati a Scampia





NAPOLI, 17 FEB – Sequestrati dalla Polizia  a Scampia, a Napoli, nell’ abitazione di un pregiudicato, Giuliano Taglialatela, di 30 anni, sette  chili di marijuana.   Taglialatela è imparentato con Fabio Cardillo, conosciuto come “Padre Pio” ed appartenente al clan Lo Russo.
Gli agenti del Commissariato di zona hanno fatto irruzione in casa sua, in via Impastato, dove hanno trovato la droga in borsoni da viaggio, oltre a poco più di 2 mila euro in contanti.
Il valore della droga sul mercato è di circa 250 mila euro.

Il pregiudicato è stato condotto nel carcere di Poggioreale.



Leggi di più...

500 Licenziamenti alla Carrefour

Carrefour ha aperto oggi la procedura di mobilità per 500 lavoratori di 57 ipermercati italiani. Lo rendono noto i sindacati che intendono chiedere al più presto un incontro con l’azienda per conoscere il piano industriale. Ora ci saranno 45 giorni di tempo per raggiungere un accordo sindacale sulla mobilità, più altri trenta in sede ministeriale. Previste nei prossimi giorni le assemblee con i lavoratori. Tre le chiusure previste: a Trofarello e Borgomanero in Piemonte e a Pontecagnano in Campania.

Leggi di più...

7 invenzioni carine che puoi comprare su Amazon

AirBar – Striscia magnetica con funzione touch per schermi da 15,6”

  • AirBar è un dispositivo a forma di barra sottile, di colore nero opaco, che si collega al fondo dello schermo tramite magneti e si collega istantaneamente allo stesso tramite una porta USB. Non è necessario alcun software di installazione.
  • Tecnologia “Plug and Touch”: basta applicarla sul fondo dello schermo tramite i magneti integrati e inserire il connettore USB.
  • Esperienza d’uso migliorata: è possibile pizzicare lo schermo, girare pagina, ingrandire e scorrere le immagini senza riflessi e senza consumare la batteria.
  • Per toccare lo schermo utilizzando qualsiasi oggetto: è possibile toccare lo schermo con guanti capacitivi, pennelli, pennini e altri oggetti.

Vai su Amazon

DJI Drone Mavic Pro con Videocamera 4K/30 fps, 12MP, Grigio

DJI Mavic Pro è un drone piccolo ma potente. Nelle sue dimensioni compatte nasconde un alto grado di tecnologia che lo rende una delle più sofisticate telecamere volanti mai create da DJI. 24 core di calcolo ad alte prestazioni, un sistema di trasmissione completamente nuovo con un raggio di ben 7 km in configurazione FCC e senza ostacoli, barriere naturali o interferenze elettromagnetiche. Un drone eccezionale con 5 sensori di visione, fotocamera 4K stabilizzata da un giunto cardanico meccanico a 3 assi, al tuo comando con una semplice pressione del pollice od un tocco delle dita. Ogni foto scattata con il Mavic può essere definita in 12 megapixel e combinata con un sensore di immagine che è stato sapientemente ingegnerizzato per immagini aeree. Si può anche capovolgere la fotocamera di 90° per auto-ritratto “selfie”. Ben 5 sensori per rilevamento ostacoli, nuove funzioni, volo di precisione (Tripod function), nuovi sistemi “follow-me” evoluti: Funzione “Trace” per farti seguire di fronte o da retro, “Profile” per farti seguire di lato, “spotlight” per mantenere la camera fissa su un soggetto mentre si vola naturalmente. Innovativa ed esclusiva funzione ActiveTrack che utilizza apprendimento AI, computer vision e complesse strategie avanzate di volo autonomo per rendere possibile scatti creativi nella maniera più semplice possibile, con un solo tocco. Nessun bracciale GPS, nessun trasmettitore. Mavic è stato addestrato per rilevare e riconoscere una serie di temi comuni, tra cui persone, ciclisti, veicoli e persino animali. Una volta che hai contrassegnato il soggetto, si può volare intorno ad esso per creare una grande varietà di scatti a seconda della modalità in ci si trova ad operare. Scegliere tra Trace, Profilo o Spotlight, per dare ogni scena un tocco ultra-professionale.

Vai su Amazon

Leggi di più...

Dopo 17 anni, torna in commercio il Nokia 3310

Dopo 17 anni, torna in commercio il Nokia 3310, reinterpretato in chiave moderna e al costo di 59 euro. Per ora si tratta di voci più che fondate, ma l’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a fine mese al Mobile World Congress 2017, si legge sul sito specializzato Venture Beat. Se così fosse il messaggio non potrebbe essere più chiaro: forse non ruscirà mai a battere la concorrenza di Apple e Samsung, ma di sicuro la casa finladese è decisa ad attirare su di sé l’attenzione, facendo leva sui più nostalgici.

Sempre secondo le indiscrezioni, la reincarnazione del vecchio modello sarà dotata di calcolatrice, orologio e di tutti i vecchi cavalli da battaglia, da Snake a Bantumi.

Corpo indistruttibile, batteria eterna, il 3310 è tutt’oggi il più amato della storia dei telefoni. Dal 2000 la Nokia ha venduto 100 milioni di unità e il telefono è diventato quasi un’icona. Chi lo acquisterà? Chi ha bisogno di un secondo telefono, ad esempio. Di sicuro chi vuole fare un viaggio nel viale dei ricordi.

Leggi di più...

Arrestati il Sindaco di Teverola e Vitulazio per corruzione

NAPOLI, 15 FEB – I Carabinieri di Maddaloni (Caserta) hanno arrestato, su disposizione del gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, i sindaci dei comuni casertani di Teverola e Vitulazio e un assessore all’Ecologia e un geologo, ritenuti responsabili a vario titolo di corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà degli incanti e abuso d’ufficio in concorso.    Per il sindaco di Teverola, Dario Di Matteo, è stato disposto il carcere; arresti domiciliari invece per il primo cittadino di Vitulazio, Luigi Romano.




Leggi di più...

13 cose che non sai sulla Corea del Nord





Diverse organizzazioni internazionali per i diritti umani, tra cui Amnesty International e Human Rights Watch, accusano la Corea del Nord di occupare una delle peggiori posizioni nel mondo. I nordcoreani sono stati descritti come “uno dei popoli più brutalizzati del mondo”, a causa delle severe restrizioni imposte alla loro libertà politica ed economica. Il sistema cambiò leggermente al termine degli anni novanta, quando la crescita della popolazione era particolarmente bassa. In molti casi la pena capitale venne sostituita da punizioni meno severe.

In Corea del Nord sono tuttora presenti veri e propri campi di prigionia. Il 3 maggio 2011 Amnesty international ha reso pubbliche le immagini satellitari ad alta definizione dei campi di prigionia presenti nella nazione. Per ricostruire cosa accade al loro interno Amnesty International ha raccolto le testimonianze di prigionieri politici ed ex guardiani riusciti a fuggire dal campo di concentramento di Yodok (nel nord- est).

Secondo tali testimoni i detenuti sono costretti a lavorare in condizioni che rasentano la schiavitù e sono frequentemente sottoposti a torture e altri trattamenti crudeli, disumani e degradanti e nella maggior parte dei casi essi hanno assistito a esecuzioni pubbliche. Amnesty International ritiene che i campi siano in funzione dagli anni cinquanta e che solo trenta persone siano state rilasciate dalla zona rivoluzionaria di Yodok. Secondo la testimonianza di Jeong Kyoungil, ex detenuto a Yodok tra il 2000 e il 2003, circa il 40% dei detenuti nella zona rivoluzionaria di Yodok è morto di malnutrizione tra il 1999 e il 2011. Secondo Amnesty international in tali strutture non verrebbero inoltre forniti capi di abbigliamento e i prigionieri soffrirebbero i rigori di inverni assai freddi, spesso svolgendo lavori manuali estenuanti e al tempo stesso privi di senso.

Oltre ai criminali e agli oppositori politici, nei campi di prigionia vengono rinchiusi anche tutti quelli che cercano di lasciare il Paese e raggiungere la Corea del Sud o il confine con la Cina, oppure che vengono anche solo scoperti a criticare il regime. Vengono rinchiuse intere famiglie e non solo chi viene fermato: così molti bambini nascono e crescono nei campi di prigionia senza sapere minimamente come sia il mondo al di fuori degli stessi.



Il governo nordcoreano respinge le rivendicazioni delle violazioni dei diritti umani, definendole “una campagna diffamatoria” volta a un cambiamento di regime. La Corea del Nord, in un rapporto delle Nazioni Unite, ha respinto le accuse d’atrocità come “voci stravaganti”. Il governo della Corea del Nord ha anche ammesso alcuni problemi relativi ai diritti umani legati alle condizioni di vita e ha dichiarato che sta lavorando al fine di migliorarli

Leggi di più...