Annamaria Furlan : Non credo che oggi siano utili scioperi generali

Annamaria Furlan
Ott 24 2014

Annamaria Furlan : Non credo che oggi siano utili scioperi generali

Non ha proprio tutti i torti il segretario della Cisl, Annamaria Furlan, quando avverte Susanna Camusso: “Non credo che oggi siano utili scioperi generali”, facendo capire chiaramente che  ad uno sciopero generale contro la riforma del lavoro, la Cisl potrebbe non essere della partita. In effetti, lo sciopero regolamentato com’è oggi, ha uno scarso potere di coazione sulla controparte. Si aggiunga che alla contrattazione collettiva, ognuno dei sindacati può firmare separatamente, e che spesso i rappresentanti nei luoghi di lavoro specie quelli della CGIL ricevono una sorta di investitura familiare, e sono molto distanti dal sindacato di diritto, che proclamano nel bellissimo statuto che sbandierano al vento (scritto in altri tempi, quando esisteva il sindacato dei diritti e la contrattazione collettiva e lo sciopero aveva un senso).

Come si può vedere chiaramente ogni volta, ed in tutti i fatti pubblici italiani, tutto si trasforma in teatrino, con ruoli ben precisi e preassegnati. LA CGIL, il sindacato più rappresentativo (con più iscritti), finge di mantere le posizioni  estreme, e a turno le altre sigle si sfilano e si mettono sotto il braccio del governo, perchè possono contrattare separatamente. Alla fine la CGIL andrà dai propri iscritti e dirà “la CISL si è piegata”, e tutti vissero felici e contenti, ed i lavoratori inghiottiranno il prossimo rospo, e non ci saranno colpevoli.
Art. 18? Nemmeno su quello riescono ad avere una posizione comune, e quando piovono riforme, molti sindacalisti si sfregano le mani e sorridono: hanno una merce di scambio, proprio come i costruttori dell’Aquila nella notte del terremoto.
Il contentino sta nel fatto che non si scende in piazza, ma tra la gente, nelle fabbriche, a spiegare lo stato di salute del paese. Che sarebbe la normale amministrazione di ogni sindacato, il comportamento normale.

La verità è che bisognerebbe riformare il Sindacato trasformandolo in SINDACATO UNICO, con responsabili ben identificabili nelle contrattazioni. Ma questo non succederà mai, l’unità non conviene al potere.

OGGI SCIOPERO USB, MANIFESTAZIONI IN TUTTA ITALIA – Si terra’ oggi lo sciopero generale di 24 ore proclamato da Usb, Or.S.A. e Cib Unicobas, contro il jobs act, in difesa e per l’estensione dell’art.18 dello Statuto dei Lavoratori; contro il blocco dei contratti nel pubblico impiego e per l’occupazione.

Le manifestazioni si terranno a Trieste, Trento, Torino, Novara, Alessandria, Genova, Milano, Venezia, Vicenza, Bologna, Firenze, Perugia, Napoli, Campobasso, Potenza, Bari, Catanzaro, Catania, Palermo, Cagliari. A Terni, presidio presso la Ast. A Roma si terra’ la manifestazione regionale del Lazio, con delegazioni provenienti anche da Marche ed Abruzzo. Il corteo, con concentramento alle 9.30 in piazza dell’Esquilino, sara’ aperto dai lavoratori Meridiana e terminera’ a piazza SS.
Apostoli.

Queste le modalita’ dello sciopero generale:
Lavoro Pubblico – Ministeri, Universita’, Ricerca, Scuola, Enti Locali, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Agenzie Fiscali, Presidenza del Consiglio, Enac: intera giornata del 24 ottobre.
Vigili del Fuoco: personale operativo, 9.00/13.00; personale giornaliero, tutta la giornata del 24.
Sanita’: sia pubblica che privata, da inizio del primo turno del giorno 24 a fine dell’ultimo turno dello stesso giorno.

Lavoro privato – Personale non sottoposto alla 146/90: intero orario di lavoro.

Trasporto Aereo – Personale navigante, turnista e addetti settori operativi: dalle ore 00.00 alle ore 23.59 con il rispetto delle fasce di garanzia e dei voli garantiti Lavoratori normalisti o non operativi: intero turno di lavoro
Trasporto Marittimo – Personale amministrativo: intero turno Personale viaggiante: da un’ora prima delle partenze del 24 ottobre.

Collegamenti isole minori – Personale amministrativo: intero turno. Personale viaggiante: dalle 00.00 del 24 ottobre alle 24.00 del 25 ottobre.
Trasporto pubblico locale e trasporto merci e logistica: 24 ore nel rispetto delle fasce protette localmente definite.
Trasporto Ferroviario
– Personale addetto alla circolazione: dalle ore 09.01 alle 16.59; personale fisso: intero turno
Anas – Tutto il personale, compreso quello turnista h24: intero turno a partire dalle 06.00 del 24 ottobre alle ore 06.00 del 25 ottobre.

Energia – Intera giornata;
Turnisti: 8 ore per ciascun turno, a partire dall’orario d’inizio del turno di mattina fino al termine del successivo turno di notte.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Please create a form with contact 7 and add.

Theme Settings > General > Contact Form Modal Settings