15 Ago

Arrestato il neomelodico Raffaello: tentato omicidio


Raffaele Migliaccio (28 anni) detto Raffaello, il cantante neomelodico che con una sua canzone apriva la fiction Gomorra ( “La nostra storia”), è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, porto e detenzione di arma da fuoco.
Il cantante di Casoria (Napoli), si era esibito in un locale di Teverola, tra il 19 e 20 giugno, e avrebbe fatto fuoco contro un gruppo di persone che non voleva pagargli la sua prestazione.
Il giovane dopo una prima discussione si è allontanato ha raggiunto la sua auto dove ha trovato una pistola, così ha aperto il fuoco, ferendo accidentalmente un cameriere del ristorante.
Il cantante è stato incastrato da alcune intercettazioni telefoniche, sulle persone con le quali aveva litigato, coinvolte in traffici di droga.
Oggi la convalida del fermo, il gip ha concesso al neomelodico gli arresti domiciliari e, circostanza particolare, la possibilità di potersi esibire in tutti i concerti che aveva già programmato per il suo tour estivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *