21 Ott

Solidarietà a Nadija Korol

Era il 29 agosto 2015, quando in una serata come tante Anatoliy Korol è diventato un eroe per tutti gli italiani e nello specifico per gli abitanti di Castel Cisterna, comune in provincia di Napoli.

korol

L’uomo riuscì a sventare la rapina al supermercato nel quale aveva poco prima fatto la spesa.

Era appena uscito quando si accorse che dei tipi loschi stavano entrando all’interno del supermercato, dove alla cassa c’era solo una ragazza; l’uomo non ha esitato e, una volta messa in salvo la figlia piccola nel parcheggio antistante il supermercato, è tornato indietro per affrontare i due malviventi. Si è lanciato su uno di loro per cercare di disarmarlo, ma purtroppo il suo gesto, anche un po’ avventato, non gli ha salvato la vita, il complice ha subito aperto il fuoco su di lui e lo ha pugnalato più volte alla schiena.

Una storia che ha lasciato l’amaro in bocca per la morte di un nobile uomo, ma anche tanta gratitudine per il gesto di un eroe, che senza pensarci due volte è corso in aiuto di persone che nemmeno conosceva.

images (1)

Tanti i ringraziamenti a questo eroe dei nostri tempi, tra cui il più importante è la Medaglia d’oro al valor civile che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha consegnato nelle mani della signora Nadija Korol, ringraziandola per la sua decisione di restare in Italia e ricordandole che non sarà dimenticata.

Inoltre, sono state tante le persone che hanno voluto dare il proprio aiuto alla moglie e alle figliolette dell’eroe ucraino, tra cui il proprietario del supermarket, Michele Piccolo, che si è reso disponibile a fornire alla famiglia aiuto morale e materiale, a pagare gli studi alle bambine e anche a dare un posto di lavoro alla moglie di Anatolij (anche se per lei non sarebbe proprio facile tornare ogni giorno a lavorare nel luogo dove le hanno ucciso il marito).

gabanelli_report

A questi gesti di solidarietà si aggiunge quello della trasmissione Report di rai 3, condotta da Milena Gabanelli, che ha messo all’asta i premi vinti dalla trasmissione negli ultimi 5 anni e ha donato alla donna, invitata alla serata, un premio di circa quindici mila Euro. Un aiuto concreto, che aiuterà per un po’ la donna ad andare avanti e a non preoccuparsi del futuro suo e delle sue figlie.

Insomma, gli italiani hanno dimostrato un cuore davvero grande e tanta riconoscenza ad un uomo che era uno di noi e non certamente “l’altro” di cui liberarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *