27 Set

Human faces. Art for life

locandina_mostra_pan_wVenerdì 7 ottobre negli spazi del Loft del PAN di Napoli si inaugura la personale fotografica di Sergio Goglia dal titolo “Human faces. Art for life” a cura di Valeria Viscione, parte dell’omonimo progetto sociale ideato da Ludovico Lieto e promosso dall’agenzia pubblicitaria Visivo Comunicazione in collaborazione con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite. La mostra, che gode del patrocinio morale del Comune di Napoli, sarà in tour tra Napoli e New Yorktra il 2016 e il 2017. Lo scopo di “Human faces. Art for life” è contribuire alla promozione dei diritti dei disabili, sensibilizzando le istituzioni e i media su questa tematica.
Ferzan Ozpetek, Lambert Wilson, Bill Goodson, Luisa Ranieri, Cristina Chiabotto, Fabio Fulco, Cristina Donadio, Roberto Faraone Mennella, Maurizio Marinella e Fausto Puglisi sono tra i personaggi del
mondo del cinema, dello spettacolo e dell’imprenditoria che hanno supportato la nobile causa prestando la propria immagine. Negli scatti realizzati dal maestro della fotografia Sergio Goglia, ognuno dei “testimonial” è stato invitato a lanciare un messaggio sul tema portante del progetto. Il risultato è stato entusiasmante, immagini forti, cariche di energia e che coinvolgono immediatamente lo spettatore.
Giovedì 6 ottobre, alle ore 18.30, si terrà il vernissage della mostra (evento solo su invito), con degustazione a cura di Palazzo Petrucci con le prelibatezze dello chef Lino Scarallo, Stella Michelin. La mostra “Human faces. Art for life”, realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, sarà visitabile fino 16 ottobre al Palazzo delle Arti di Napoli. L’esposizione delle opere continuerà dal 19 ottobre al 30 novembre 2016, negli spazi del cortile cinquecentesco di Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel (via Carbonara, 112 – Napoli).
Il progetto proseguirà nel mese di giugno 2017 con una mostra a New York, in occasione della decima “Conferenza degli Stati Parte della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *