05 Ott

Protesta in consiglio comunale a Napoli : occupati otto uffici

Doppia protesta nel palazzo del Consiglio comunale a Napoli dove una cinquantina di manifestanti, operatori della scuola ed esponenti dei comitati per l'emergenza casa, hanno occupato per protesta alcune sale ed i balconi  dell'edificio, 5 ottobre 2016. ANSA /CIRO FUSCO

Protesta agli uffici del Consiglio Comunale di Napoli, un centinaio di manifestanti, operatori socio-assistenziali nelle scuole ed esponenti dei comitati per l’emergenza casa, hanno occupato la struttura. Dai balconi che si affacciano su via Verdi, a pochi passi dal Municipio, inneggiano slogan contro l’amministrazione comunale ed espongono striscioni. Uno recita ‘Basta promesse: l’emergenza abitativa non aspetta”. Chiedono inoltre di incontrare il sindaco de Magistris. Otto gli uffici occupati tra il secondo e il terzo piano. A protestare anche famiglie con bambini con meno di 5 anni. La protesta dei comitati per la casa, che lamentano il mancato rispetto degli impegni presi dal Comune sulle politiche abitative, si è aggiunta a quella in corso già da ieri degli operatori scolastici. Questi hanno trascorso la notte in Consiglio e contestano la scelta del Comune di affidare a Napoli Servizi le loro mansioni con una riduzione dell’organico che – a detta degli operatori – passerebbe da 106 a 10-15 addetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *