30 Ott

Scossa di terremoto a Napoli alle 7.41

sismografo
Alle 7.41 la terra trema per lunghi secondi. L’epicentro nelle Marche.
Ai Quartieri Spagnoli la gente scende in strada: “Mi sono svegliata perchè il letto tremava – dice una donna in via Speranzella , che tiene in braccio un bambino – e ho sentito voci nelle scale e un fuggi fuggi generale. Mi sono spaventata”. Piccoli capannelli si formano intorno ai bar aperti.
Gente in strada anche in via Chiaia e piazza San Pasquale.
Al Vomero: “Tremava il lampadario, é stato lunghissimo”, scrive una ragazza su Facebook.
Dalla zona Ospedaliera: “La scossa è stata così forte che, dopo 20 minuti,
i lampadari oscillano ancora”.
Segnalazioni anche da Capodimonte, Secondigliano, fino a Pomigliano.
L’epicentro è stato nelle Marche, secondo le prime notizie è stato di intensità 6.1. L’epicentro tra Perugia e Macerata. A Napoli non si registrano danni. “Abbiamo ricevuto diverse chiamate -dicono alla centrale del 115 – per oggetti caduti dai mobili. E molte persone sono uscite in strada. Nulla di più per fortuna.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *