Categoria: Eventi

28 Set

WE’RE LOUD FEST! 2017 venerdì 6 ottobre 2017

WE’RE LOUD FEST! 2017 venerdì 6 ottobre 2017

WE’RE LOUD FEST! 2017 FESTEGGIAMO 15 ANNI DELLA SLOVENLY (dal 2002!) CON TRE NOTTI DI ROCK’N’ROLL A NAPOLI!!




THE KIDS (belgium)
SHANNON and the CLAMS (california)
DEMON’S CLAWS (canada)
REVEREND BEAT-MAN (switzerland)
the RIPPERS (sardinia)
J.C. SATAN (france)
the CAVEMEN (new zealand)
CONTROL FREAKS (usa)
HOLLYWOOD SINNERS (spain)
les LULLIES (france)
HOBOCOP (usa)
FEMALE TROUBLES (torre del greco)
TELEKRIMEN (mexico)
DESTROY ALL GONDOLAS (venice)
TJ & the LIPSTIX (sweden / rome)
MOTOSEGA (napoli)





+ surprises & loads of international DJs !!
+ preparty 5 October
+ surprise party 9 October

TIMETABLE / ORARI / EVENTS:
http://sloven.ly/loud-napoli-orari
http://sloven.ly/napoli-6oct
http://sloven.ly/napoli-7oct
http://sloven.ly/napoli-8oct

La Slovenly ha una storia a Napoli — lo Slovenly Rock’n’roll Bar erutto’ nella prima parte del 2003 e spaccio’ il rock’n’roll ai vivaci Napoletani per 18 mesi prima di scomparire in un soffio solforico.

Quasi 15 anni dopo, SIAMO TORNATI!! E speriamo di vedere tutti gli amici mongo del rock’n’roll che abbiamo fatto in giro per il mondo per WE’RE LOUD NAPOLI 6-7-8 ottobre 2017

TICKETS & INFO: http://slovenly.com/wereloudfest/napoli2017/
#wereloudfest

24 Set

Il Cinema trova casa a Napoli a Palazzo Cavalcanti

Il Cinema trova casa a Napoli a Palazzo Cavalcanti

Il Cinema trova casa a Napoli a Palazzo Cavalcanti
Settecento metri quadri a Napoli in cui ospitare registi, sceneggiatori e maestranze, un luogo di incontro e di confronto tra coloro che vogliono girare film, documentari, cortometraggi o serie televisive: da oggi è la realtà prefigurata dall’ufficio stampa del Comune di Napoli.
La ‘Casa del Cinema’ di Napoli a Palazzo Cavalcanti in Via Toledo è di prossima istituzione. Un lungo percorso di tre anni giunge così a conclusione grazie agli sforzi profusi dalla ‘Bronx Film”, dal Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, da Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Regione Campania e dall’Ufficio Cinema del Comune di Napoli.
“Sono orgoglioso del lavoro svolto quotidianamente a Palazzo Cavalcanti assieme a tutti i miei collaboratori della “Bronx Film” che per oltre trenta mesi hanno lavorato e profuso il massimo impegno per accogliere, a titolo gratuito, affiancando l’Amministrazione Comunale, tutte le produzioni che hanno realizzato i loro film, le loro serie TV a Napoli e in Campania” afferma Gaetano Di Vaio, produttore cinematografico.
“Siamo fiduciosi che questo sia solo il primo passo di un progetto molto più ampio” conclude Di Vaio “che possa veder coinvolti la Regione Campania e il Comune di Napoli per la realizzazione di un cineporto capace di soddisfare le esigenze del comparto cineaudiovisivo campano”.

Ufficio Comunicazione della Bronx Film
Pietro Pizzimento
Tel 0815491838

04 Lug

Maradona è arrivato a Napoli

Maradona è arrivato a Napoli
Diego Armando Maradona è sbarcato a Napoli nel primo pomeriggio. Il fuoriclasse argentino è giunto all’Hotel Vesuvio sul Lungomare, accolto da alcuni tifosi azzurri che invocavano il suo nome.
Il ‘Pibe de Oro’ si è affacciato dal balcone per salutare i suoi fans. Più tardi la conferenza stampa a Villa D’Angelo al Vomero, in attesa del grande evento di domani in Piazza Plebiscito

“Ciao napoletani, vi aspetto in piazza Plebiscito, così ci divertiamo. Un bacione a tutti”. E’ il messaggio che Diego Armando Maradona aveva affidato ad un video su Facebook per invitare i tifosi azzurri alla cerimonia di domani sera, nella quale il ‘Pibe’ verrà insignito della cittadinanza onoraria dal sindaco della città Luigi De Magistris.

26 Giu

Visita sul set di Un Posto al Sole

fan di Un Posto al Sole potranno festeggiare l’inizio dell’estate con una bella notizia. A fine mese Palazzo Palladini, location chiave della soap opera partenopea, aprirà le porte al pubblico. La villa di #Un posto al sole si trova a #Napoli, nell’esclusivo quartiere di Posillipo e si chiama in verità Villa Volpicelli. L’edificio merlato risale ai primi anni del Seicento ed è incorniciato da rigogliosi giardini pensili che si combinano armoniosamente con la macchia mediterranea circostante.
E’ sufficiente cercare sulla cartina via Ferdinando Russo 4 per arrivare al cospetto della mitica palazzina con vista Vesuvio che si trova sulla Riva Fiorita, uno dei luoghi più famosi di Posillipo per le residenze storiche, una su tutte Villa Rosebery, attuale residenza napoletana del Presidente della Repubblica Italiana.
Palazzo Palladini non si può visitare perché è proprietà privata, ma in casi eccezionali vengono organizzati al suo interno eventi aperti al pubblico. Lo scorso 25 febbraio la villa ha ospitato per Carnevale 2017 la festa in maschera più esclusiva di Napoli: l’evento “C’ era una volta…” organizzato da Sea Touring Club Napoli. Attualmente la villa è abitata dai successori di Raffaele Volpicelli che nel 1884 la acquistò durante un’asta e fece realizzare dei lavori di ristrutturazione per riportarla al suo primissimo aspetto.
Un Posto al Sole, visite guidate sul set
Gli appassionati della celebre soap opera partenopea, trasmessa da lunedì a venerdì su Rai 3 alle 20.45 da oltre 20 anni, conoscono come le proprie tasche i lussuosi interni di casa Ferri, la terrazza panoramica dove vive la famiglia Boschi, ed il rigoglioso giardino curato dal portiere Raffaele Giordano.

Ecco perché il CPTV RAI di Napoli ha deciso di organizzare periodicamente delle visite guidate gratuite sui set interni di Un Posto al Sole. La prossima “gita al sole” si terrà giovedì 29 giugno 2017 alle ore 10.30 e per prenotarsi è sufficiente scrivere una mail all’indirizzo di posta elettronica web.unpostoalsole@rai.it indicando le proprie generalità e quelle di un eventuale accompagnatore maggiorenne (nome, cognome, data e luogo di nascita). Per sapere quando si svolgeranno i prossimi tour dietro le quinte della longeva serie televisiva italiana, basta tenere monitorata la sezione news del sito ufficiale www.unpostoalsole.rai.it.

05 Gen

Nasce il Primo Festival Italiano della Cinegustologia

Nasce il Primo Festival Italiano della Cinegustologia – Dal 5 Gennaio a Trevico la Prima Edizione Dedicata a Ettore Scola

Il 5 Gennaio 2017 parte a Trevico (la città natale di Ettore Scola) il primo Festival italiano della Cinegustologia, un nuovo modo di fruire il cinema attraverso le analisi del gusto ideato da Marco Lombardi, docente di Cinema ed Enogastronomia in alcune delle principali Università italiane, dallo IULM di Milano alla Sapienza di Roma, dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Conferenze, degustazioni, laboratori, proiezioni, spettacoli e visite guidate saranno gli ‘ingredienti’ delle quattro giornate del Festival (5-8 Gennaio 2017) che coinvolge l’alta Irpinia (anche Vallesaccarda, la città Ecogastronomica e Zungoli, che fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia) e parta da Trevico, il centro abitato più alto del Mezzogiorno peninsulare. Un borgo medievale dell’alta Irpinia, incastonato tra Campania e Puglia a 1094 metri di altezza, che ha dato i natali (il 10 Maggio del 1931) ad Ettore Scola, che ha celebrato il suo legame con la città nel film “Trevico – Torino – Viaggio nel Fiat-Nam”, divenuto un simbolo negli anni 70’ delle narrazioni cinematografiche dell’emigrazione dei giovani meridionali verso le grandi fabbriche del Nord.
Oggi ad oltre 40 anni da quella pellicola del 1973, una delle grandi testimonianze dell’impegno civile del cinema di Scola, e ad un anno esatto dalla morte del regista irpino (il 19 Gennaio 2016) la sua città natale lo celebra dedicando interamente alle sue opere il primo Festival italiano della Cinegustologia, con un fitto programma di eventi cinegustologici che, grazie, grazie alla collaborazione con i Comuni di Vallesaccarda e di Zungoli, saranno una straordinaria vetrina delle eccellenze enogastronomiche e paesaggistiche dell’intero territorio irpino della Baronia, ma saranno anche e soprattutto un modo per offrire ai più giovani  e non solo la possibilità di vedere alcuni grandi capolavori della storia del cinema italiano. Una storia che Ettore Scola ha attraversato per oltre quarant’anni (è datato 1964 il suo esordio alla regia), dirigendo alcuni dei più grandi attori del cinema italiano come Vittorio Gassman, Sophia Loren, Nino Manfredi, Marcello Mastroianni, Giovanna Ralli, Alberto Sordi e Massimo Troisi, ma anche grandi attori internazionali come Gerard Depardieu e Jack Lemmon.

Festival della Cinegustologia
Direzione Scientifica
Dott. Roberto Conte
Tel. 380-7123104
Mail: robertoconte8@libero.it
www.festivaldellacinegustologia.it
www.facebook.com/cinegustologia
www.instagram.com/cinegustologia
Google+: Cinegustologia
You Tube: Cinegustologia
Twitter: @Cinegustologia

06 Ott

Napoli Oktoberfest

napoli oktoberfest
napoli oktoberfest
Si svolgerà a NAPOLI al CENTRO DIREZIONALE, nei giorni 5 – 6 – 7 – 8 – 9 OTTOBRE l’evento Napoli Oktoberfest ,

Si sta svolgendo a NAPOLI al CENTRO DIREZIONALE, nei giorni 5 – 6 – 7 – 8 – 9 OTTOBRE l’evento Napoli Oktoberfest , un incredibile festival internazionale dedicato alla birra, ad ingresso gratuito, organizzato da BUONGIORNO ITALIA E TO BUSINESS AGENCY.
Si prevede un grande evento che diventerà una particolare location per la degustazione delle migliori birre, e ovviamente del miglior cibo.

27 Set

Human faces. Art for life

locandina_mostra_pan_wVenerdì 7 ottobre negli spazi del Loft del PAN di Napoli si inaugura la personale fotografica di Sergio Goglia dal titolo “Human faces. Art for life” a cura di Valeria Viscione, parte dell’omonimo progetto sociale ideato da Ludovico Lieto e promosso dall’agenzia pubblicitaria Visivo Comunicazione in collaborazione con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite. La mostra, che gode del patrocinio morale del Comune di Napoli, sarà in tour tra Napoli e New Yorktra il 2016 e il 2017. Lo scopo di “Human faces. Art for life” è contribuire alla promozione dei diritti dei disabili, sensibilizzando le istituzioni e i media su questa tematica.
Ferzan Ozpetek, Lambert Wilson, Bill Goodson, Luisa Ranieri, Cristina Chiabotto, Fabio Fulco, Cristina Donadio, Roberto Faraone Mennella, Maurizio Marinella e Fausto Puglisi sono tra i personaggi del
mondo del cinema, dello spettacolo e dell’imprenditoria che hanno supportato la nobile causa prestando la propria immagine. Negli scatti realizzati dal maestro della fotografia Sergio Goglia, ognuno dei “testimonial” è stato invitato a lanciare un messaggio sul tema portante del progetto. Il risultato è stato entusiasmante, immagini forti, cariche di energia e che coinvolgono immediatamente lo spettatore.
Giovedì 6 ottobre, alle ore 18.30, si terrà il vernissage della mostra (evento solo su invito), con degustazione a cura di Palazzo Petrucci con le prelibatezze dello chef Lino Scarallo, Stella Michelin. La mostra “Human faces. Art for life”, realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, sarà visitabile fino 16 ottobre al Palazzo delle Arti di Napoli. L’esposizione delle opere continuerà dal 19 ottobre al 30 novembre 2016, negli spazi del cortile cinquecentesco di Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel (via Carbonara, 112 – Napoli).
Il progetto proseguirà nel mese di giugno 2017 con una mostra a New York, in occasione della decima “Conferenza degli Stati Parte della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità” .

27 Set

XXX edizione di Futuro Remoto: “COSTRUIRE”

La XXX edizione di Futuro Remoto ha come per titolo “COSTRUIRE” ed è promossa dalla Fondazione Idis – Città della Scienza, dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli in partnership con la Seconda Università degli Studi di Napoli, l’Università degli Studi di Napoli l’Orientale, l’Università degli Studi di Salerno, il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali e in collaborazione con tutte le altre Università della Regione Campania, i centri di ricerca, le istituzioni e fondazioni culturali, il mondo delle imprese e del lavoro. Quest’anno, dopo il successo dell’ultima edizione che ha registrato più di 150.000 visitatori, Futuro Remoto vuole riaffermare il suo carattere di vera e propria “Festa della Scienza”.

IL VILLAGGIO DELLA SCIENZA 2016
Il cuore di Futuro Remoto è il Villaggio della Scienza di Piazza del Plebiscito dove si prevede la partecipazione di un pubblico ancora più numeroso di quello dell’anno scorso. Il Villaggio della Scienza è ancora più grande e articolato: 9 le isole tematiche (ciascuna con responsabili scientifici di fama nazionale e internazionale) con allestimenti di oltre 6.000 mq che prevedono il coinvolgimento del Palazzo Reale, del Circolo Ufficiali dell’Esercito, del Circolo Ufficiali della Marina Militare, del Circolo artistico Politecnico, del Caffè Gambrinus.

LE ATTIVITÀ DI FUTURO REMOTO

Tutte le attività sono hands on, basate sull’interattività e sulla possibilità per i visitatori di toccare “con mano” i fenomeni scientifici e di scoprire le frontiere della ricerca scientifica, filosofia alla base del successo di Città della Scienza e dei science centre di tutto il mondo.

Vai al sito del Comune di Napoli

14 Dic

Uno speciale augurio di Buon Natale!

Quando si svolge il proprio lavoro con passione anche le cose più semplici, come gli auguri di Natale, assumono un momento significativo e divertente.

I nostri cari amici di Radio Punto Zero  ce ne hanno dato prova con una bellissima iniziativa che ha coinvolto e divertito l’intero staff:  i fonici, la redazione, l’ufficio stampa, i dj, gli speakers, i giornalisti, tutti presenti nel video realizzato per augurare un sereno Natale ai propri radioascoltatori.

FRAME GRUPPO RPZ

Come specificato dall’Ufficio Stampa della radio, nel comunicato che ha accompagnato l’uscita del video, il testo è stato pensato da Mariano Della Morte, musicista co-conduttore insieme a Mario Pelliccia nel programma “Ci Metto la voce” e scritto a quattro mani con l’editrice di Radio Punto Zero Stefania Sirignano, sulle note di “Marvin Gaye  di Charlie Puth ft. Meghan Trainor”.

Fin dalle prime note prevale la voce dell’autore del brano che presenta in maniera briosa tutto il palinsesto, il video termina con un vero e proprio coro che rende protagoniste le voci non di cantanti professionisti, come è solito fare, ma quelle di tutto il team della radio.

Questo originale progetto rappresenta un altro piccolo progresso di una rivoluzione cominciata quasi due anni fa dalla giovane editrice, che con tanta determinazione vuol raggiungere traguardi importanti:

“ il 2016 sarà un anno ricco di sorprese, la radio del sole, la radio che illumina le giornate ma anche le notti, la radio della buona musica, della cultura, dello sport,  la radio che sa divertire senza mai essere volgare, non deluderà i suoi fedeli ascoltatori, darà dimostrazione di essere cresciuta e nel contempo non sarà mai scontata conquistando l’anima di tante altre persone”.

Inoltre, ha voluto precisare il carattere innovativo del progetto:

“Ho scelto un gruppo di giovani dinamici come me, pieni di entusiasmo, molto vicini al mio modo di pensare, di progettare,  ma soprattutto che hanno sposato il mio obiettivo, dare alla mia Radio il valore che merita. Dare sostegno ad una forte realtà regionale che possa far capire agli ascoltatori quanto sia difficile mantenerla privatamente. Abbiamo bisogno che i nostri seguaci ci credano insieme a noi perché siamo pronti a dargli sempre di più”.

Di questa simpatica canzoncina è stato realizzato anche un videoclip diffuso in rete sulle varie pagine social della radio e di tutti i suoi  speakers.

Buon Natale da Radio Punto Zero

Non mi resta che augurarvi Buon Natale, ringraziando Radio Punto Zero per questa divertente iniziativa!

10 Ott

Via Gaetano Azzariti si chiamerà Via Luciana Pacifici

Dal 17 novembre Via Gaetano Azzariti ( già presidente del Tribunale della Razza fascista) a Napoli, zona Università Federico II, cambierà nome, si chiamerà Via Luciana Pacifici.
Gaetano Azzariti  dopo la caduta di Mussolini riuscì a riciclarsi fino a diventare, complice Togliatti ministro della Giustizia, fino a diventare presidente della Corte Costituzionale (dove c’è ancora un suo busto).
Luciana Pacifici, ebrea, nata a Napoli nel ’43 vicino a Via Azzariti, morì pochi mesi dopo, probabilmente di stenti, nel viaggio della morte che la condusse insieme ai genitori verso Auschwitz. Una bimba di pochi mesi idealmente rappresentativa dei 558 bambini sotto i dieci anni che l’Italia nel ’43 mandò nei campi di concentramento.